09 Agosto 2020
news
percorso: Home > news > PROMOZIONE

Funziona tutto perfettamente, Sant´Angelo battuto da un Guidonia più forte e nettamente

11-03-2018 23:59 - PROMOZIONE
L´esultanza di gruppo dopo il raddoppio del capitano Simone Festa
Grande giornata per il Guidonia che supera meritatamente il Sant´Angelo Romano e avvicina sempre di più l´obiettivo della salvezza senza passare per i play out. Ottimo il rendimento del girone di ritorno, domenica arriva il Cantalupo e c´è da riscattare la pessima prestazione della gara d´andata. L´egregio lavoro compiuto dall´allenatore, dai giocatori tutti, dallo staff tecnico e quello atletico, porta a prestazioni del genere che lasciano ben sperare per il futuro. La società, brava nel difendere alcune scelte soprattutto nel momento più difficile e impegnata a risolvere battaglie delicate fuori dal rettangolo verde, è consapevole delle grandi potenzialità a disposizione.

SANT´ANGELO ROMANO-GUIDONIA 0-2

(26esima giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Sant´Angelo Romano: Muzi, Deodati, Santi (21´ st De Dominicis), Vulpiani, Di Marco, Petrella, Vivirito (6´ st Caramanica), Centanni M., Marini (12´ st Alberghini S.), Neroni, Cecchini. A disp.: Stocchi, Aversa, Campiloni, Fedeli. All.: Sbaffi.
Guidonia: Maiellaro, Macciocchi Al. (47´ st Mosca), Festa, Narcisi, Pasquetto, Massi, Casalenuovo (32´ st Loiodice), Luciani, Toncelli (44´ st Pasciucco), Ciaraglia (13´ st Graziano), Lanatà (39´ st Kwiatkowski). A disp.: Di Maulo, Talone, Mosca. All.: Alberghini R.
Arbitro: Papale di Torino.
Marcatori: 11´ st Lanatà (Gui), 30´ st Festa (Gui).
Note: espulsi Petrella (Sar) al 14´ st per gioco scorretto e Centanni M. (Sar) per proteste al 27´ st. Ammoniti Festa (Gui), Vulpiani (Sar), Deodati (Sar). Recuperi: 2´ per il primo tempo e 3´ per il secondo.

MONTECELIO (Rm) – Sul "Fiorentini" di Montecelio torna il sole per una giornata in alcuni tratti primaverile con punte di 21 gradi e soprattutto con una squadra in campo, il Guidonia, capace di brillare e di mettere in ombra gli avversari del Sant´Angelo Romano. Bissato il successo dell´andata, questo ancora più netto. Troppo netta la superiorità in campo degli uomini di Alberghini, bravi a non innervosirsi neanche dopo il gol annullato a Lanatà nella prima frazione (decisione molto dubbia presa dal fischietto Papale di Torino). Nervosismo che costa caro, invece, al Sant´Angelo Romano che termina la sfida in nove uomini (come all´andata, appunto).
Primo quarto d´ora di studio della gara. E´ Toncelli a rendersi pericoloso per primo con una conclusione sul primo palo deviata di piede da Muzi. Dopo una rete giustamente annullata a Toncelli per evidente fuorigioco, al 27´ l´episodio dubbio: Lanatà si avventa su una palla alta e di testa indirizza all´angolino, ma il direttore di gara annulla su segnalazione dell´assistente tra le proteste guidoniane. Prima dell´intervallo ancora Lanatà pericoloso con Muzi che manda nuovamente in angolo. Ultimo brivido della prima frazione una conclusione di Luciani deviata e fuori di poco.
Le squadre entrano negli spogliatoi con il punteggio di zero a zero, risultato stretto al Guidonia.
Secondo tempo che inizia come il primo, con grande equilibrio ma con Festa e compagni in possesso del pallone costantemente. Così al minuto 11 Ciaraglia raccoglie la sfera dopo una serie infinita di passaggi (in perfetto stile "tiki taka") e decide di lanciare per Lanatà, il quale deve solo indirizzare all´angolino il pallone per il vantaggio giallorossoblù. La partita termina qui perché Luciani e Massi prendono in mano il centrocampo vincendo la sfida su Petrella e Vivirito. Proprio Petrella viene mandato anzitempo sotto la doccia a seguito di una brutta entrata ai danni di Ciaraglia con il giovane numero dieci (classe 2000) costretto a lasciare il posto a Graziano. A nulla valgono le proteste della "seconda" panchina del Sant´Angelo Romano. Anche Centanni esagera con le rimostranze e allora i padroni di casa terminano in nove. E´ il momento per chiudere i giochi e ci pensa il capitano Festa, inizia l´azione dribblando due avversari, chiede ed ottiene lo scambio con Luciani prima di piazzare il pallone all´angolino più lontano. In vantaggio di due gol e di due uomini il Guidonia decide di far girare il pallone. C´è gloria anche per Maiellaro che vola a deviare sulla sua destra una conclusione di Cecchini. Da segnalare l´esordio in prima squadra del terzino destro Mosca, classe 1999.
I tre punti servono al Guidonia per piazzarsi al decimo posto della graduatoria, grazie ad un girone di ritorno di alto livello. Sono cinque i punti di vantaggio sulla zona play out a otto giornate dal termine del campionato. Prossimo turno in programma la sfida casalinga contro il Cantalupo: c´è da riscattare il brutto scivolone dell´andata in quella che resta e deve restare l´unica prestazione da dimenticare del campionato. Al contrario la squadra vista contro il Sant´Angelo Romano può rappresentare la base per la prossima annata, con innesti mirati a migliorare ancora di più (se possibile) questo gruppo.


Fonte: UFFICIO STAMPA

Realizzazione siti web www.sitoper.it