17 Luglio 2019
[]

[]
news
percorso: Home > news > PROMOZIONE

Altra vittoria da raccontare: ribaltata la Vis Subiaco con il cuore

24-02-2019 18:42 - PROMOZIONE
Il Guidonia torna alla vittoria battendo per 3-2 la Vis Subiaco grazie ad una prestazione di cuore e sacrificio. I guidoniani non mollano un pallone e soprattutto nel secondo tempo dimostrano di avere quel carattere da formazione matura, una sorpresa considerando invece la giovane età della rosa a disposizione del mister Antognetti. Al termine della stagione mancano dieci giornate con nove partite da disputare per Festa e compagni (considerando il ritiro del Salto Cicolano). La prossima sfida è la trasferta di Cantalice dove il Guidonia non ha mai vinto nelle ultime annate: avanti con coraggio verso un'altra impresa.

GUIDONIA-VIS SUBIACO 3-2

(24esima giornata del campionato di Promozione 2018/2019 - domenica 24 febbraio 2019)

Guidonia: Diofebi, Mattia, Festa S., Aversa (1' st Evangelista), De Santis V., Marroni, Kwiatkowski (15' st Casalenuovo), Festa M. (6' st Ciaraglia), Toncelli, Berardi, Proietti. A disp.: Maiellaro, Graziano, Alberghini S., Calabrese, Franceschi, Talone. All.: Antognetti.
Vis Subiaco: Mastromattei, Stante, Scorpio (27' st Di Feo), Pizzelli, Proietti, Molinari, Dal Monte, Fabiani, Basilico, Neri, Ciaffi (36' st Stazi). A disp.: Gigli, Poggi, Pasqualoni, Tocca, Trombetta. All.: Orati.
Arbitro: Papponi di Viterbo.
Marcatori: 15' pt Basilico (Sub), 25' pt Festa M. (Gui), 35' pt Ciaffi (Sub), 29' st Mattia (Gui), 43' st rig. Toncelli (Gui).
Note: al 25' pt Mastromattei (Sub) respinge un rigore a Toncelli (Gui). Ammoniti Kwiatkowski (Gui), Festa S. (Gui), Festa M. (Gui), Mattia (Gui), Berardi (Gui), Stante (Sub), Mastromattei (Sub).

MONTECELIO (Rm) – Il capitano Simone Festa stringe i denti e nonostante una caviglia destra in pessime condizioni decide di scendere in campo per aiutare la squadra in questa partita decisiva per la stagione. Dopo tre sconfitte consecutive ed i risultati della mattina, in caso di sconfitta il Guidonia rischia di staccarsi dalla zona salvezza.
L'inizio è positivo per i guidoniani che vanno subito al tiro proprio con Festa che scalda i guantoni di Mastromattei su punizione. Ma al primo affondo la Vis Subiaco va in vantaggio: Basilico scatta sul filo del fuorigioco e in diagonale supera Diofebi. La reazione del Guidonia porta al pareggio di Massimiliano Festa che ribadisce in rete dopo un'azione avviata dal rigore parato da Mastromattei su Toncelli. Sulle ali dell'entusiasmo il Guidonia costruisce una bella azione corale, conclusa sopra la traversa da Massimiliano Festa. E' il momento migliore per gli uomini di Antognetti, ma al 35' la Vis Subiaco si riporta in vantaggio: cross di Scorpio e colpo di testa di Ciaffi sotto l'incrocio dei pali. Il Guidonia accusa il colpo ed i sublacensi sfiorano il colpo del ko: prima Dal Monte tocca a lato e poco dopo Ciaffi non inquadra di testa.
Il rientro in campo dagli spogliatoi porta ad un Guidonia determinato e rivitalizzato dagli ingressi di Evangelista e Ciaraglia. Mastromattei respinge sempre su Festa, Ciaraglia conclude alto, ancora il portiere sul tiro di Proietti e ancora una protesta per un'uscita del numero uno fuori dall'area (toccando la palla tra la spalla ed il braccio) e polemiche per un fuorigioco dubbio segnalato a Toncelli.
Sembra un'altra domenica stregata ma al 29' Marroni si guadagna una posizione dal vertice dell'area e Festa pennella un cross sul secondo palo dove arriva Mattia che di testa pareggia i conti. Al Guidonia non basta, sente di poter vincere e si butta all'attacco lasciando spazi pericolosi dove si infila Basilico che in contropiede manda alto solo davanti a Diofebi.
Un errore nel retropassaggio di Proietti vede Toncelli pronto a fiondarsi sul pallone, l'attaccante prova il dribbling ma viene atterrato da Mastromattei: è rigore che Toncelli realizza spiazzando il portiere.
La Vis Subiaco non ha più la forza nelle gambe per reagire ed il Guidonia difende questo prezioso successo. La salvezza diretta è sempre possibile e la classifica torna molto corta. La trasferta di Cantalice di domenica prossima diventa così una missione da veri uomini, come stanno dimostrando di essere questi giovani guidoniani.


Fonte: UFFICIO STAMPA

Realizzazione siti web www.sitoper.it